ASSOCIAZIONE ASTROFILI ISNELLO
 "G.PIAZZI"

 

 

HOME - CHI SIAMO - DICONO  DI NOI - MANIFESTAZIONI - FOTO FILMATI - CONTATTI - CONSIGLI TECNICI -   LINK - ASTRONEWS

 IL PARCO ASTRONOMICO DELLE MADONIE  - GAL HASSIN - BIBLIOTECA - ESPLORAZIONI SPAZIALI

 

 

 IL PARCO ASTRONOMICO DELLE MADONIE

 

 

 

 

 

 

 

Sempre più suscita interesse da parte della comunità scientifica internazionale il Parco Astronomico di Isnello, i cui lavori sono in stato avanzato di realizzazione. Dopo l’Agenzia Spaziale Europea, l’Action Team on Near-Objects dell’ONU, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’INAF-IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali), l’Università di Pisa, Dipartimento di Fisica Gruppo di Meccanica Spaziale, anche la NASA ha espresso grande interesse alle attività di ricerca che saranno rese possibili a Isnello con la collocazione del Telescopio cosiddetto “a grande campo”, uno strumento di forte innovazione con il quale sarà possibile avviare ricerche  avanzate in vari campi dell'Astronomia.

 

Lettera di Donald K. Yeomans, Ph.D.

 

 

Comunicato del Dr. Mogavero, Sindaco di Isnello

 

 

 

Iniziati i lavori del Parco Astronomico delle Madonie

Costruzione del Planetario e della Terrazza Osservativa località "Fontana Mitri"

Work in Progress

Novembre 2013 - Ultime foto Febbraio 2014

 

 

 

Progetto Parco Astronomico Regionale delle Madonie

 

 

Un telescopio riflettore dotato di specchio primario da un metro di diametro in configurazione  Ritchey-Chretien  (F8) completamente automatizzato e fruibile in remoto. Verrà posizionato sulla vetta di Monte Mufara.

 

 

Una Stazione operativa di controllo dotata anche di foresteria verrà sistemata in località Mongerrati in strutture già esistenti.

 

 

 

Il Centro per la didattica e la Divulgazione verrà costruito in prossimità dell' abitato di Isnello, in contrada "Fontana Mitri". 

Il Centro sarà dotato di:

  1. - Planetario digitale con cupola da 10 metri di diametro con una       capienza di 75 posti      

  2. - Terrazza osservativa ove verranno istallati 4 telescopi riflettori Schimidt-Cassegrain da 280 mm, F/10, 4 telescopi rifrattori apocromatici di 150 mm F/8, 4 telescopi binoculari con diametro di 150 mm, 4 strumenti per osservazioni solari. 

  3. - Struttura museale  e aule didattiche con exibit.

  4. - Laboratorio solare.

  5. - Laboratorio astronomico all'aperto con orologi solari e una antenna radioastronomica di 3 metri di diametro.

  6.  

 

 

 

......................................................................

 

 

 

 

Palermo 21  Maggio 2011

Presentazione "Parco Astronomico Regionale delle Madonie"

Palazzo dei Normanni Sala Gialla 

        

POSTERS

 


Ing. Bartolo Fazio


Dr. Mario Di Martino

Arch. Simona Vicari

Dr. Corrado Ruscica

Dr. Romano Serra

Dr. Walter Ferreri

Prof. Armando Blanco

Prof. Carlo Blanco
 
Prof. Piero Benvenuti

Dr. Fabio Carniello

Prof. Francesco Raimondo

Dr. Giuseppe Mogavero